La sensibilità che stupisce: al centro c’è la persona

Dic 14 • Scelti per voi • 2250 Views • Nessun commento su La sensibilità che stupisce: al centro c’è la persona

Nello studio legale Ambrosio & Commodo competenza e passione per tutelare i diritti in una società che cambia… e non sempre in meglio

 

C’è una emergenza nel “pianeta Giustizia”? Pare di si, visto che alla crisi della macchina giudiziaria, con processi infiniti, diritti poco tutelati e ritardi tali da rendere inutile il ricorso alla magistratura, il nostro legislatore risponde non con la ricerca di una nuova efficienza, ma creando un percorso ad ostacoli, fatto da procedure/filtro (mediazioni) e costi di accesso scoraggianti, che ha per solo scopo la “deflazione” del contenzioso, termine che – al di là del tecnicismo – significa spingere il cittadino a rinunciare alla tutela dei propri diritti. Ne parliamo con gli avvocati Renato Ambrosio e Stefano Commodo, coppia longeva del Foro Torinese (associati ormai da quarant’anni…dicono che ormai non si sopportano più…ma non ci crediamo!!), che rappresentano un punto di osservazione sulla “giustizia” davvero privilegiato, essendo stati protagonisti di un’epoca di intensi cambiamenti iniziata con la macchina da scrivere con la carta carbone e finita – al momento…- con la comunicazione digitale ed il processo telematico. La realtà che hanno creato, lo Studio Legale Associato Ambrosio & Commodo, è la loro risposta modulata sul variare dei tempi in cui, in controtendenza rispetto un sistema che tende a negare tutela dei diritti ed a privilegiare automatismi che li penalizzano, la parola che viene pronunciata più spesso è “persona”: posta al centro del lavoro quotidiano di tutti e trentuno i professionisti che compongono lo Studio, che deve essere “fatto bene” per avere un senso vero. La mission è chiara: rispondere a qualsiasi esigenza legale che una persona nella concretezza della quotidianità può avere come imprenditore, proprietario, risparmiatore, danneggiato, nelle proprie relazioni familiari, nella organizzazione, gestione e destinazione del proprio patrimonio, anche in relazione alla pianificazione della successione familiare e dei passaggi generazionali, in particolare quando coinvolgono aziende di famiglia, pensando anche alla tutela di soggetti disabili in applicazione della recentissima legge del ‘Dopo di Noi’. Le parole d’ordine per garantire ai clienti un buon risultato sono: aggiornamento continuo, sviluppando la collaborazione con qualificati docenti universitariche aiutano ad indirizzare la formazione in ambiti sempre innovativi; relazioni con primari studi legali stranieri, consolidate con la collaborazione su casi internazionali, che consentono di assistere la clientela italiana nelle aree più significative per i rapporti commerciali ed imprenditoriali; studio e sviluppo delle opportunità e delle tutele derivanti dall’applicazione del diritto comunitario nel nostro ordinamento. Da tali approcci sono nate, tra le tante attività sviluppate da Ambrosio & Commodo: classaction negli USA contro case farmaceutiche, per tutelare consumatori italiani danneggiati da farmaci; azioni sviluppate in collaborazione con studi stranieri per ottenere il risarcimento da disastri navali ed aerei; l’assistenza ad imprenditori in missioni commerciali in Paesi come Russia ed Uzbekistan; lo sviluppo di nuovi profili di responsabilità civile, come l’ottenimento del risarcimento dei danni subiti da cittadini italiani vittime di reati violenti in applicazione della Direttiva UE 80/2004. Renato Ambrosio e Stefano Commodo commentano: “proprio le vicende relative alla trasposizione di tale Direttiva nel nostro ordinamento dimostrano la scarsa attenzione dello Stato Italiano per il rispetto dei diritti dei propri cittadini: dopo un lungo periodo di disapplicazione, punteggiato da procedimenti di infrazione a carico del nostro Paese e sentenza innovative ottenute dal nostro Studio e da altri legali, la recente L. 122/2016 ha creato un quadro in cui, mentre si afferma il sacrosanto diritto riconosciuto dalla U.E. ad ogni cittadino europeo di ricevere un adeguato risarcimento nel caso di danno subito da un reato violento (omicidio, rapina, stupro, ecc.), il nostro Governo lo ha di fatto escluso per i cittadini italiani”. Sarà questo uno dei fronti, insieme a tanti altri, in cui lo Studio Ambrosio & Commodo si impegnerà per guadagnare le giuste tutele ai propri assistiti, combattendo contro un sistema che silenziosamente ma sistematicamente sta privilegiando i grandi interessi a discapito dei diritti della persona.

Torino

Via Bertola 2

Tel. +39 011 545054

www.ambrosioecommodo.it

 

« »